Attività alternative all’IRC, un utile ripasso della normativa.

Proponiamo un ripasso della normativa che regola l’organizzazione delle attività alternative. Ricordiamo che la materia è di esclusiva competenza statale, ma che si ritiene fondamentale la raccomandazione concordataria di evitare ogni forma di discriminazione. Tale raccomandazione è stata recepita nelle CM e nelle sentenze che si sono susseguite nel tempo pur non recente.

Articoli simili