Il DPCM del 20 luglio 2021 pubblicato in Gazzetta Ufficiale.

Ieri, 28 settembre, è stato pubblicato in Gazzetta ufficiale il DPCM con il quale si chiede l’autorizzazione del MEF per la copertura di 5116 posti per l’espletamento del Concorso riservato al personale di religione cattolica. Non si tratta del bando, bensì di una procedura necessaria per confermare quanto di fatto ha richiesto dall’amministrazione lo scorso 20 luglio.

I lettori ricorderanno lo scorso 7 agosto quando dal sito della Funzione Pubblica abbiamo appreso la notizia della richiesta di autorizzazione. Da allora ad oggi si sono susseguiti interlocuzioni ad ogni livello in modo unitario. La UIL scuola IRC ha coinvolto in questa difficile partita tutte le sigle Sindacali rappresentative affinché si realizzassero degli incontri istituzionali, sia con l’amministrazione che con la CEI, con il fine di impedire un concorso ordinario. La UIL scuola IRC con le altre sigle ha rivendicato l’urgenza e la priorità di una procedura assunzionale straordinaria che tenga conto della professionalità maturata sia nell’incontro con la CEI sia con la Commissione VII Cultura e Istruzione del Senato.

Rimaniamo ancora in attesa di convocazione da parte della Commissione VII Istruzione della Camera.

Intento comune, e della UIL scuola IRC nello specifico, è dare risposta a oltre 13000 docenti con 36 mesi di servizio; una risposta che tenga conto della stagione a favore del precariato della scuola dalla quale sono stati esclusi unicamente gli insegnanti di religione cattolica, ormai stanchi di dover elemosinare pari dignità e risposte giuste ed eque.

La redazione

Articoli simili