Il Dipartimento IRC vuole essere un laboratorio di proposte e azioni concrete; vuole essere una COMUNITA’, capace di trovare il dialogo con la Politica, con l’Amministrazione e con le altre forze sindacali rappresentative e non, per l’ottenimento della piena equiparazione della professionalità docente di religione, con il vero superamento del precariato e il rafforzamento della professionalità.

Il Dipartimento, sia a livello centrale che periferico, è all’interno di un sindacato capace di ascoltare i lavoratori, gestire le criticità, proporre soluzioni, indurre all’assunzione di specifiche responsabilità i diversi attori sociali, per il bene collettivo e di ogni individuo… «Nelle scuole, tra la gente»! Così come il Congresso della UIL Scuola del 2018 ha sottolineato nel documento finale.

Un Dipartimento che non vuole configurarsi come qualcosa di separato dal panorama e dal dibattito politico sulla scuola, ma un sindacato dove ogni docente di religione sinergicamente individui l’orizzonte del bene comune, non come isola ma lottando fianco a fianco con i propri pari.

Un Dipartimento laico, nel suo più antico significato, cioè che appartiene al popolo: al popolo insegnante di religione cattolica, con la sua storia e le sue relazioni ecclesiali dai quali riceve mandato e formazione specifica, aprendo un nuovo fronte di libera collaborazione ognuno per le proprie competenze, non trascurando opportunità di confronto con gli Ordinari diocesani e i loro delegati.

Un Dipartimento che sappia guardare al pluralismo delle opinioni e delle idee, per individuare la strada più opportuna e migliore per la professione docente irc.

Un Dipartimento che promuova la persona docente di religione, con la propria specificità e peculiarità nel panorama scolastico.

Un Dipartimento solidale con chi si trova in difficoltà per dare voce alla problematica e risolverla.

Un Dipartimento dove nessuno è il capo ma dove tutti liberamente, come membri alla pari, possono esprimere democraticamente il proprio pensiero e portare il proprio contributo per la costruzione di una identità e professionalità forte.

Un Dipartimento che promuova costantemente la Giustizia e il Diritto per il bene della persona insegnante di religione cattolica a tutela dell’insegnamento stesso: la serenità lavorativa è condizione indispensabile per una buona docenza.

Nell’allegato, le nostre proposte e i nostri obiettivi. 

Di admin