UIL SCUOLA IRC - INSEGNANTI DI RELIGIONE CATTOLICA
Concorso insegnanti di religione cattolica: estensione della riforma Brunetta?

Dalla pubblicazione del bando dei 2800 tecnici al Sud, progetto introdotto dalla riforma Brunetta, sono tante le discussioni nate attorno a quest’ultima. Creata con lo scopo di velocizzare i tempi di assunzione, le deputate e i deputati del Movimento 5 Stelle in commissione Cultura hanno dato vita ad un dibattito. Tra i temi, si è affrontato quello sul concorso degli insegnanti di religione cattolica. Si tratta di un’interrogazione rivolta al ministro Brunetta, firmata dal deputato Manuel Tuzi.

LEGGI QUI L’ARTICOLO COMPLETO

Concorso insegnanti di religione cattolica, ora più che mai solo per titoli e servizio

L’ultima riforma sui concorsi pubblici collocata nel nuovo DL 44/2021 dal Ministro Brunetta ha suscitato, negli ultimi giorni, varie riflessioni e prese di posizione. La riforma è nata con l’intento di snellire la pubblica amministrazione e all’art.10 si propone di semplificare i concorsi e ridurre i tempi delle procedure, soprattutto in tempo di pandemia. Da più parti, però, sorgono iniziative per ostacolare il passaggio della conversione in legge del decreto. Le deputate e i deputati del Movimento 5 Stelle in commissione Cultura si sono già attivati per presentare al ministro Brunetta un’interrogazione sul tema, a prima firma del deputato Manuel Tuzi. Continua su orizzonte scuola. Clicca sull’immagine