RICORSI

I RICORSI AL MOMENTO SONO TUTTI CHIUSI

APPROFONDIMENTO COSTI RICORSI

Grande adesione hanno ottenuto i nostri ricorsi e un grande investimento economico da parte della categoria Uil Scuola. Crediamo che sia il caso specificare, per chi non è della materia, che i ricorsi, collettivi o singoli prevedono dei costi in termini di bolli che possono essere quantificati o no.

Per ogni ricorso è necessario un versamento del Contributo Unificato, dunque, nel caso di ricorsi collettivi in una provincia e per lo stesso motivo è possibile procedere per gruppi e suddividere la quota (corrispondente al valore ad esempi tra i 26mila e i 52mila il contributo da versare è 518 euro ridotto al 50%* cioè 259 euro), tra tutti i ricorrenti. In altri casi però è bene procedere singolarmente, in quel caso si possono percorrere due strade: pagamento del Contributo Unificato se quantificabile il valore o diversamente esserne esenti in quanto non si supera il reddito complessivo del nucleo familiare di euro 35.240, 04 (per il 2022). Sarà il legale a valutare se procedere con un ricorso collettivo o singolo anche in accordo con lo stesso ricorrente; è di sua competenza la modalità e l’efficacia del ricorso, fermo restando che lo studio legale agisce nell’interesse del ricorrente e per il successo dello stesso, ma è comunque soggetto alla decisione del Giudice.

*Nelle cause di lavoro che hanno come controparte la Pubblica Amministrazione il contributo è ridotto al 50%.

Ecco la tabella.

https://www.avvocatoandreani.it/servizi

Nei ricorsi è importante anche la produzione della documentazione richiesta in modo corretto.

RICORSO CARTA DOCENTI 500 EURO (CHIUSO)

Carissima/o collega,
la UIL Scuola e il dipartimento UIL Scuola IRC propone con il proprio ufficio legale un ricorso per ottenere il bonus docenti per chi non ha aderito in passato al ricorso.

Il ricorso è assolutamente GRATUITO, i costi sono a carico del Dipartimento UIL Scuola IRC

Per chi è beneficiario della Sentenza compili per ottenere assistenza nella fase di recupero delle annualità passate della carta.

Ti chiediamo di manifestare il tuo interesse.

ADERISCI AL NUOVO RICORSO PER LA CARTA DOCENTE

compila anche nel caso in cui sei tra i beneficiari ti assisteremo nella fase successiva

RISERVATO AGLI ISCRITTI UIL SCUOLA E A COLORO CHE SI ISCRIVONO

CLICCA QUI

oppure https://www.uilscuolairc.it/ricorsi

RICORSO RIQUALIFICA DEL CONTRATTO E RISARCIMENTO DEL DANNO (CHIUSO)

Il ricorso è gratuito per gli iscritti alla UIL Scuola e per coloro che si iscriveranno. Compila il form (clicca QUI) per dichiarare il tuo interesse e rimanere informata/o.

FORM PRE ADESIONE

La compilazione del form non implica l’immediata adesione al ricorso in quanto è necessario istruire un’indagine di fattibilità per singolo caso e la successiva raccolta della documentazione necessaria.

Al fine di procedere con il primo gruppo di ricorrenti vi chiediamo di compilare il modulo entro il 18 febbraio 2022

Nel frattempo sarà nostro preciso impegno adoperarci affinché il Governo e la politica dia una risposta immediata a tutti i precari di religione con la proposta di una normativa, che superi definitivamente l’emendamento Toccafondi e preveda immediatamente una norma che stabilizzi a tempo indeterminato, con procedure non selettive e straordinarie e graduatorie ad esaurimento oltre 15000 docenti di religione.

DOMANDE FREQUENTI

FAQ ISCRIZIONE E RICORSI

Posso partecipare al ricorso senza iscrivermi al sindacato?

NO, il servizio gratuito è per i soli iscritti e coloro che si iscrivono.

Perché devo iscrivermi al sindacato con la delega?

Perché il sindacato non eroga solo servizi, ma per poter essere rappresentativo e sedere ai tavoli con il ministero deve dimostrare l’iscrizione attraverso la trattenuta sul cedolino paga.

Posso essere iscritto/a a più sindacati?

Sì, nulla lo vieta.

Posso cambiare sindacato durante nel corso del tempo mentre il ricorso è ancora pendente?

Sì, ma l’avvocato applicherà la parcella prevista dalla normativa vigente per la prestazione professionale a lui dovuta fuori dalla convenzione UIL.

Chiuso il ricorso con esito, nulla vieta il cambiamento senza alcuna spiegazione.

Cosa mi offre l’iscrizione sindacale oltre al ricorso?

Visita la pagina www.uilscuolairc.it/servizi

FAQ COSTI RICORSO

Qual è il costo del ricorso?

Il ricorso è gratuito, non dovrà essere versato nulla fino a sentenza positiva a favore del ricorrente.

Per quanto riguarda il contributo unificato, cosa devo fare?

Il contributo unificato è versato dalla organizzazione secondo convenzione. Chiediamo solo la compilazione della dichiarazione del reddito del nucleo familiare al fine di risparmiare, come organizzazione, in qualche tribunale specialmente dover ci saranno pochi ricorrenti. Non tenere conto nel contratto di prestazione professionale della voce “contributo unificato…”

In caso di esito positivo cosa succederà?

In caso di vittoria il ricorrente dal proprio risarcimento verserà allo studio legale il 10% più oneri di legge calcolati sul 10%.

In caso di esito negativo?

Nulla è dovuto.

FAQ RICORSO

Ho svolto solo servizi senza titolo e attualmente non ho il titolo di accesso, posso comunque fare ricorso?

No, non lo riteniamo opportuno.

Per poter procedere con il ricorso è necessario essere in possesso del titolo di accesso così come stabilito dalla normativa?

Sì, riteniamo che si opportuno essere in posseso del titolo di accesso all’insegnamento e che parte degli incarichi, siano stati svolti con il titolo conseguito.

Ho svolto il servizio misto tra religione e altra classe di concorso o posto, posso procedere?

Sì, ma si dovrà fare riferimento solo al servizio di religione e non dell’altro insegnamento o posto.

Il triennio svolto è misto tra incarichi e supplenza: due anni di incarico e uno di supplenza; oppure due di supplenza e uno di incarico. Posso procedere?

NO, il servizio deve essere svolto interamente su posto libero e vacante, cioè su incarico di religione.

Gli incarichi che ho svolto sono stati sempre con orario inferiore alla cattedra, posso comunque partecipare?

Sì, non è vincolante l’orario cattedra, purché si tratti di incarico di religione.

Posso presentare solo una parte della documentazione?

NO, la documentazione richiesta deve essere presentata, eventuali casi particolari dovranno essere concordati con la segreteria dipartimentale

Posso fare il ricorso con due anni di incarico con il titolo e uno senza titolo?

Sì, il ricorso è fatto per ottenere dopo 36 mesi di servizio su posto libero e vacante.

Il mio servizio è stato svolto in diversi ordini e gradi di scuola, posso comunque partecipare al ricorso?

Sì, non è determinate la sede o il grado, purché si trattino di incarichi di religione, compreso il servizio senza titolo su posto libero e vacante.  Non sono valide le supplenze su maternità, malattia, aspettative ecc.

Per me questo è il quarto anno con l’incarico posso partecipare?

Sì, a partire dal 37° mese si ha diritto al riconoscimento del diritto al contratto a tempo indeterminato.

Non ho alcuni contratti  come posso rimediare?

Si possono recuperare dalle scuole di servizio oppure facendosi rilasciare uno “stato matricolare” da parte della segreteria della scuola.

Tra la documentazione devo aggiungere l’idoneità?

No, già il contratto stesso porta la dicitura del provvedimento ecclesiastico.

Non ho i cedolini paga richiesti, come posso fare?

Fino al 2011 possono essere recuperati nelle scuole; dal 2011 al 2014 presso la ragioneria dello Stato di appartenenza, dal 2015 in poi sul portale NOIPA. È sufficiente inviare un’email agli uffici o scuola o RTS. Per la tempistica concordare con la Segreteria UIL Scuola IRC.

Ho fatto un precedente ricorso, ma non ho nulla di quel ricorso nemmeno l’esito. Cosa posso fare?

È necessario prendere contatto con l’avvocato estensore del precedente ricorso, per una individuazione del possibile avvocato territoriale chiamare il 3208937832

Il ricorso precedente si è chiuso (positivamente o negativamente è indifferente), da quando posso ricorrere?

Il periodo utile è quello successivo alla presentazione del ricorso. Ad esempio se il precedente ricorso è stato presentato a giugno 2010, il periodo per il nuovo ricorso è da luglio 2010 ad oggi.

Devo avvisare la curia?

No, le diocesi e le curie non sono responsabili del contratto di lavoro e dunque non sono coinvolti.

Devo avvisare la scuola?

No, il dirigente scolastico non può modificare i contratti né stipulare contratti senza mandato del ministero.

Contro chi è il ricorso?

Il ricorso è contro il Ministero dell’Istruzione, responsabile dei contratti di lavoro.